Chi Siamo

Altrove Film Festival, realizzato con il sostegno del MiBact e del MI, all’interno del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola, nasce dall’incontro tra la casa editrice Dino Audino , il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre, il Premio Malerba  e le associazioni culturali Nuova Script  e Visual Thinking che ne condividono valori e aspirazioni: quelli di educare le giovani generazioni all’arte del racconto cinematografico e, attraverso questo, ai valori della convivenza civile.

Dino Audino editore è dal 1992 la casa editrice di riferimento nella formazione per l’audiovisivo in Italia. A partire dalla pubblicazione di testi considerati ormai imprescindibili per la sceneggiatura, come Il viaggio dell’Eroe di Chris Vogler, L’arco di trasformazione del personaggio di Dara Marks e Come scrivere una grande sceneggiatura di Linda Seger, la casa editrice ha via via raccontato tutti gli aspetti del processo di produzione audiovisiva, dalle riprese al montaggio, avvalendosi dei più noti professionisti, nazionali e internazionali, in campo cinematografico. Solo per citarne alcuni: Maurizio Nichetti per la regia, Michael Caine per la recitazione o Neil Landau per la serialità televisiva, che ha portato in Italia il termine, ormai di uso comune, showrunner.
Negli ultimi anni, Dino Audino editore ha centrato il proprio focus sulla formazione audiovisiva nelle scuole, proponendo testi specificatamente pensati per la didattica nei licei e negli istituti professionali, come i più recenti manuali Visivo audiovisivo multimediale di Maurizio Teo Telloli, Linguaggio audiovisivo e sviluppo tecnologico di Simone Scafidi e Fare un film di Roberto Farina.

Per quindici anni, in collaborazione con Rai Fiction e l’associazione “script”, ha organizzato il corso di formazione e perfezionamento per sceneggiatori Rai-script per il quale hanno insegnato i principali autori cinematografici e televisivi italiani e diversi sceneggiatori di fama internazionale, tra cui il team creativo della serie Lost. Il corso ha influenzato un’intera generazione di sceneggiatori, story editor, funzionari e manager televisivi fino a cambiare il ruolo e l’importanza della scrittura nel processo produttivo italiano.

Il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre intende proporsi come interlocutore autorevole nella comunità scientifica nazionale e internazionale, proseguendo nelle linee programmatiche sviluppate dalla Facoltà di Scienze della Formazione e dai Dipartimenti di area educativa e formativa anche al fine di continuare ad esercitare un ruolo di riferimento per il progresso di una realtà complessa com’è quella del territorio metropolitano di Roma.

Il DSF si pone pertanto in continuità con i molti studi e progetti innovativi che in precedenza hanno visto impegnati i suoi membri, curando nel contempo lo studio dei contenuti classici della Pedagogia e delle Scienze Umane e Sociali applicate all’Educazione.

Dal 2013, il Dipartimento organizza, su iniziativa di un gruppo di studiosi ed esperti – Roberto Cipriani, Fabio Bocci, Gianmarco Bonavolontà, Claudio Mosticone, Paolo Tomassini, Salvatore Di Riso, Mario Pireddu, Luciano Di Mele, che ne costituiscono il Comitato Scientifico – un contest denominato VisualFest.

Nelle intenzioni dei fondatori la rassegna è finalizzata a favorire la diffusione delle opere realizzate da studiosi, insegnanti, studenti, educatori, professionisti e operatori che utilizzano l’immagine come vettore di conoscenza, come metodologia, come metodo e come mezzo di indagine dei fenomeni che riguardano l’uomo nel suo rapportarsi con se stesso, con gli altri uomini, con il mondo delle idee e delle cose, con gli eventi.

Il tutto con una apertura alle diverse forme del visuale con cui questo può realizzarsi e in uno spirito di libertà e di dialogo.

Il VisualFest prevede anche la collaborazione con altri contest promossi da enti, università, società scientifiche e associazioni.

Il Premio Luigi Malerba, istituito nel 2009 in memoria dello scrittore e sceneggiatore Luigi Malerba (Berceto, 11 novembre 1927 – Roma, 8 maggio 2008) si occupa della diffusione della cultura della scrittura, sia narrativa sia cinematografica.

Da sempre, il Premio ha incluso nel proprio progetto le scuole: sin dalla prima edizione l’annuncio del vincitore è stato fatto, ad anni alterni, nel liceo artistico e nel liceo classico di Parma che, di anno in anno, hanno omaggiato Malerba con un racconto letterario o un cortometraggio.
Dal 2018 è attivo un vero e proprio Premio Malerba giovani, rivolto alle scuole di tutta Italia, dedicato alla produzione di racconti e cortometraggi.

L’associazione Nuova Script nasce negli anni ’90 con l’intento di diffondere la cultura della sceneggiatura in Italia, contro un cinema regista-centrico.

Da allora ha perseguito questo obiettivo con la pubblicazione di una rivista quadrimestrale omonima, a cui hanno preso parte, alimentando il dibattito, tutti i più importanti sceneggiatori italiani, e con l’organizzazione del corso di formazione e perfezionamento per sceneggiatori Rai Script.

L’associazione Visual Thinking, con sede a Matera, nasce nel 2009 con lo scopo di promuovere la cultura cinematografica in Italia, attraverso produzioni audiovisive e organizzazione di corsi.